Blog sì o no? Scopri i vantaggi di avere un blog aziendale!

Blog

Non tutti sono concordi: è utile per un’azienda avere un blog? Per noi la risposta è sì: la creazione e la gestione di un blog devono far parte di una strategia di marketing di un’azienda per una serie di vantaggi.

IMMAGINE
L’immagine di un Brand si consolida e la sua visibilità cresce. Avere un blog è un modo in più per farsi conoscere dai potenziali clienti raccontando la propria storia. Attraverso questo tipo di piattaforma si veicolano, in maniera non autoreferenziale, le proprie competenze e le specifiche sui servizi e sui prodotti, attivando un flusso di informazioni informale e instaurando o rafforzando la relazione. Il Brand può costruire passo dopo passo, articolo dopo articolo, la propria credibilità, comunicando al pubblico di lettori le proprie conoscenze nella materia di riferimento. È interessante sapere che per gli utenti i blog rappresentano una risorsa attendibile nelle ricerche di informazioni online.

VENDITA
Informare tramite il blog per vendere tramite il sito web. Il blog è lo strumento privilegiato per indirizzare traffico di persone che ancora non conoscono il Brand al sito aziendale. Si tratta quindi di un mezzo per aumentare le vendite e per fare lead generation. L’abilità sta nel saper indirizzare i lettori giusti nei punti giusti (landing page) nei quali si possono convertire per trasformare semplici contatti in potenziali clienti.

RELAZIONE
Innanzitutto un blog facilita l’interazione, crea engagement e favorisce la fidelizzazione accorciando le distanze tra Brand e clienti. Il tone of voice all’interno di un blog è colloquiale e informale, viene stimolato il dialogo, si può dar forma a una vera e propria community ed è possibile fare anche customer care. Se un cliente viene incoraggiato con costanza all’interazione attraverso il blog, la propensione all’acquisto o a compiere azioni sul sito aumentano di conseguenza. Un blog consente anche di attirare più facilmente nuovi clienti in maniera senza dubbio più naturale, diretta e non impositiva.

 

Affinché sia efficace e possa portare a risultati effettivi un blog deve essere gestito con regolarità. L’errore più diffuso è infatti quello di crearlo, investirci tempo e risorse e poi abbandonarlo, il più delle volte perché i risultati non sono immediati. Ciò è segno di poca credibilità e professionalità e si ripercuote inevitabilmente sull’immagine dell’azienda. È importante quindi, per prima cosa, capire che un blog rappresenta un investimento e che i primi riscontri positivi si possono ottenere solo nel lungo periodo.

Prima di creare il proprio blog è fondamentale individuare gli obiettivi, quelli primari (per esempio guadagnare) e quelli secondari (come il posizionamento sui motori di ricerca, una maggiore autorevolezza del Brand, l’aumento degli iscritti alla newsletter, la raccolta di dati e profilazione, feedback ecc.) e impostare una strategia che preveda un piano editoriale. Il piano editoriale viene studiato sulla base non solo dei prodotti o dei servizi che l’azienda vuole promuovere, ma anche dei bisogni dei clienti o potenziali tali. Qual è il target di riferimento? Questa è la prima domanda da porsi per capire come essere trovati dalle persone giuste. Come soddisfare le loro esigenze, ovvero cosa vorrebbero leggere, consente invece di stabilire i contenuti di valore da pubblicare.

I contenuti non devono solo essere pertinenti e curati ma anche attuali e originali per mantenere costante e alta l’attenzione degli utenti. Quindi non solo testi ma anche video e tutorial, infografiche, immagini e materiali utili da scaricare, tutti elementi che mirano a trasmettere conoscenza. Un esempio di blog ben gestito, ricco di contenuti multimediali e che fornisce informazioni utili per gli utenti è quello di Evernote, la famosa applicazione che permette di memorizzare e archiviare appunti, pagine web, indirizzi e ogni tipo di dato in maniera organizzata e funzionale. Il blog dispensa consigli, soluzioni, trucchi, idee, suggerimenti, informa su aggiornamenti di prodotto e soprattutto condivide storie e racconti degli utenti per migliorare la propria vita quotidiana, lavorativa e non, costituendo un esemplare modello di inbound marketing e diffondendo allo stesso tempo, mediante storytelling, la filosofia e i valori dell’azienda.

Gestire un blog è un vero e proprio lavoro, richiede molto tempo e risorse di diversa natura e deve essere di conseguenza curato con costanza e competenza. Sono necessarie infatti conoscenze specifiche di scrittura adatta ai motori di ricerca, SEO, strategie di marketing e di distribuzione dei contenuti e molto altro. Ecco perché molte aziende, soprattutto per mancanza di tempo o di personale qualificato, decidono di affidare a dei professionisti esterni all’azienda stessa la gestione del proprio blog, assicurandosi di fornire informazioni e materiali e di mantenere un costante scambio di dati.

 

La tua azienda non ha ancora il proprio blog?

Scopri cosa può fare Gusella adv per il tuo Brand!

Condividi su: